Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for maggio 2008

Incontro con Arnon Grunberg

Domenica 11 maggio 2008 – 11.00
Libreria Feltrinelli
via San Francesco, 7 – Padova
Incontro con lo scrittore Arnon Grunberg.
In collaborazione con Ton Anbeek, Nicolò Menniti Ippolito, Expertisecentrum Literair Vertalen, Ambasciata dei Paesi Bassi
Annunci

Read Full Post »

Arnon Grunberg

Arnon Yasha Yves GrunbergArnon Grunberg
pseudonimi: Yasha; Marek Van der Jagt

Chi è

Nato ad Amsterdam nel 1971 in una famiglia ebrea originaria di Berlino. Dopo essere stato espulso da scuola, vorrebbe diventare attore, ma viene bocciato al provino della scuola di teatro di Maastricht. Si dedica allora a vari lavori e ad attività letterarie. A 19 anni fonda una propria casa editrice – Kasimir – specializzata in letteratura tedesca non ariana, ma senza fortuna.

Nel 1995 si trasferisce a New York, per sfuggire all’attenzione mediatica suscitata dalla pubblicazione del primo romanzo, l’acclamato Lunedì blu (1994). Per un certo periodo lavora come cameriere, in un ristorante italiano. In parte per gioco, in parte in conseguenza di una grave crisi personale, a partire dal 2000 cerca rifugio nella nuova identità di Marek van der Jagt, presunto autore austro-olandese nato nel 1967. Con questo pseudonimo scrive il romanzo Storia della mia calvizie, premiato dalla critica ignara come miglior debutto dell’anno 2000 e poi ancora Gstaad 95-98 (2002) e l’importante saggio Otto Weiniger, o, Esiste l’ebreo? (2005), ultima opera di Marek van der Jagt, poi dichiarato morto. Nel 2007 esce nelle librerie postuma l’opera omnia di Van der Jagt Andavo di mano in mano, con una postfazione di Arnon Grunberg.

Abitualmente in viaggio per il pianeta, Grunberg ha pubblicato anche reportage dalle zone di guerra in Afghanistan e dal carcere di Guantanamo. Aggiorna regolarmente il blog del suo sito www.arnongrunberg.com/ in inglese, su cui si possono anche trovare informazioni sulla University of Love, da lui fondata.

I suoi scritti

  • De dagen van Leopold Mangelmann / Brief aan M / Schoonheid en bier, prima raccolta dei suoi scritti teatrali (1993)
  • Blauwe maandagen, il suo primo romanzo, diventa un bestseller in Europa e vince l’Anton Wachterprijs e il Gouden Ezelsoor (premio per l’opera prima più venduta nei Paesi Bassi); nel 2002 riconosce di aver pubblicato sotto lo pseudonimo Marek Van der Jagt il romanzo De geschiedenis van mijn kaalheid, anch’esso vincitore del l’Anton Wachterprijs.
  • Tra gli altri romanzi: Comparse (1997), Sant’Antonio (1998. ), Dolore fantasma (2000, vincitore del prestigioso AKO-Literatuurprijs), Gstaad 95-98 (2002), Il rifugiato (2003), Il messia ebreo (2004, pubblicato anche con il titolo de Il grande romanzo yiddish), Tirza (2006). I romanzi sono tutti pubblicati in Italia da Instar Libri. Nel 2008 Feltrinelli ripubblica la Storia della mia calvizie.
  • Altri scritti: La consolazione del rossetto (1998, raccolta di saggi), Liefde is business (1999, poesie), Grunberg per il mondo (2004, racconti), L’umanità sia lodata (2002, rielaborazione dell’Elogio della follia di Erasmo).

La sua opera

Fin dai primi romanzi mostra una visione nichilista, dipingendo l’assurdità della vita umana, spesa nel tentativo inutile di trovare una realizzazione, nell’assurdo e alienante teatro della vita associata. I suoi romanzi si ispirano spesso a eventi autobiografici, in un gioco continuo tra fiction e realtà. Nonostante il pessimismo di fondo, l’atmosfera dei suoi primi romanzi è tutt’altro che pesante, grazie a uno stile leggero fatto di understatement e ironia. Nel corso degli anni, però, la sua ispirazione si è andata incupendo, raggiungendo toni quasi sepolcrali nel capolavoro Il rifugiato, tutto giocato sul filo sottile di una sopravvivenza minimale, scritto in un registro di “basso esistenziale” continuo, al limite della disperazione, della folia, della morte.

Dove leggerlo

Pubblica regolarmente saggi e racconti in Vrij Nederland, Hollands Maandblad, De Gids. Collabora anche con The New York Times, Tages-Anzeiger, Süddeutsche Zeitung e Bookforum e con il mensile di Amnesty International in Olanda, Wordt vervolgd.

GALLERIA – Padova 11 maggio 2008

Read Full Post »